• it
  • en
  • fr
  • ru
“Ristoranti contro la fame”: food e solidarietà in Toscana

“Ristoranti contro la fame”: food e solidarietà in Toscana

Ristoranti contro la Fame è l’iniziativa nata in Gran Bretagna e arrivata in Italia alla quarta edizione, con cui chef, ristoratori e clienti si uniscono in un grande gesto di solidarietà per raccogliere fondi contro la malnutrizione.

Come?

  • – i ristoranti promuovono la campagna ai clienti e possono scegliere un piatto/menù solidale, al quale associare una propria donazione, e/o organizzano una serata speciale con una percentuale del ricavato destinata ad Azione contro la Fame;
  • – i clienti donano 2 euro di coperto solidale per “aggiungere un posto a tavola” e condividere così la gioia del cibo con un bambino malnutrito regalandosi una coccola golosa.

L’evento nel mese di novembre ha visto per la prima volta la partecipazione del Relais il Falconiere con un suo piatto solidale: i pici al fumo, piatto popolare cortonese con cipolla e pancetta affumicata al rosmarino, pomodoro arrostito e gioco di fumo.
Ristoranti Contro la Fame prosegue ora fino al 6 gennaio 2019 alla Locanda del Molino, sister hotel del Relais di proprietà della famiglia di Silvia Baracchi, con “le tagliatelle più buone del mondo” con ragù di coniglio.

Tutto il ricavato andrà ai programmi contro la malnutrizione di Azione contro la Fame, l’organizzazione umanitaria internazionale che da quasi 40 anni si impegna in 50 Paesi del mondo.
Grazie ai 100.000 euro raccolti nel corso delle passate edizioni, coinvolgendo più di 200 ristoranti in tutta Italia, 3.500 bambini hanno ricevuto trattamenti nutrizionali salvavita, direttamente dagli operatori che lavorano sul campo.

Per i dettagli sull’iniziativa:

 

AGRIeTOUR e La disfida delle eccellenze & cene del gusto

AGRIeTOUR e La disfida delle eccellenze & cene del gusto

L’AGRIeTOUR

AGRIeTOUR è l’appuntamento annuale di riferimento per tutti gli agriturismi italiani: si tratta infatti del primo e unico evento in Italia nato con l’obiettivo di valorizzare il settore e la cultura dell’ospitalità rurale.

Il Salone è un ricco contenitore di eventi specifici per gli addetti del settore, un’occasione unica per presentare l’offerta agrituristica agli operatori internazionali provenienti da paesi di riferimento per il turismo dell’Italia.

Si tratta di un’esposizione di 18.000 mq a disposizione di chi opera nell’agricoltura e nel turismo sostenibile, ma anche di un momento di promozione e comunicazione della cucina e dei prodotti tradizionali, della campagna e dell’Italia rurale.

Quest’anno il Salone si svolge il 15 e il 16 novembre, all’Arezzo fiere e congressi.

La disfida delle eccellenze & cene del gusto

In un percorso di avvicinamento ad AGRIeTOUR, ha preso il via lo scorso 18 ottobre “La disfida delle eccellenze & cene del gusto“: 7 appuntamenti per scoprire i sapori e le tradizioni del territorio toscano.

In questa edizione, straordinaria sarà la partecipazione degli Agrichef Cia provenienti da Agriturismi di diverse regioni italiane e presenti ad AGRIeTOUR.

Gli Chef Toscani incontreranno gli Agrichef Cia delle aziende agrituristiche ospiti e insieme proporranno menù a 4 mani con piatti della tradizione toscana e non, cucinati e serviti con la loro personalissima ed innovativa visione.

Sarà possibile gustare ricette che vedranno protagonisti il fagiolo zolfino, la fagiolina del Trasimeno, il farro, pasta fresca e pani creati con farina antiche di Grano Verna, Grano Solina e Grano Senatore Cappelli. Si potrà scoprire l’autentico sapore delle carni del Pollo del Valdarno, e non mancheranno piatti che esaltano le produzioni locali di carni come il Grigio del Casentino e il Vitellone bianco dell’Appennino Centrale.

L’appuntamento dell’8 novembre a “La Locanda del Molino”

La Locanda del Molino è il sister hotel del Relais Il Falconiere, di proprietà della famiglia di Silvia Baracchi.

Qui la nostra Chef stellata è nata e cresciuta in un mondo di ospitalità e ristorazione, passato poi a lei nel 2009, anno in cui è stato completamente ristrutturato per farne quello che è oggi: una piccola locanda di campagna, calda ed accogliente, in cui si respira un’atmosfera semplice e conviviale che rievoca gli antichi valori della tradizione, con camere che conservano un sapore antico ed intimo.

 

Il menu propone:

– Aperitivo di benvenuto con selezione di assaggi di antipasti della locanda, tagliere di salumi e formaggi del territorio

– Puls con farinata di farro, condita con macinato di carne e trito di verdure, polpette di pane e ricotta aromatizzata con le erbe del Gran Sasso in salsa di pomodoro

– Maltagliati rustici aglione olio e peperoncino con fagiolina del Trasimeno

– Spaghetti alla Chitarra con ragù e polpettine di manzo (pallottine)

Cinghiale in dolce forte

Baldino con ricotta con riduzione di vinsanto

Pizza dolce abruzzese, uccelletti di S.Antonio e bocconotti

Il tutto in abbinamento agli ottimi vini Baracchi Winery.

 

Inizio cene ore 20,30 • Prenotazione obbligatoria

Per maggiori informazioni:

Frances Mayes e Silvia Baracchi protagoniste su “Dream of Italy”

Frances Mayes e Silvia Baracchi protagoniste su “Dream of Italy”

Ha fatto tappa anche a Cortona la troupe della famosa serie americana “Dream of Italy“, la trasmissione dedicata alle bellezze del Bel paese condotta da Kathy McCabe, in onda sulla rete pubblica PBS e giunta ormai alla terza edizione.

Al centro della puntata Cortona e le sue eccellenze, presentate da un ospite speciale: la celebre scrittrice Frances Mayes che, grazie al suo bestseller “Under The Tuscan Sun”, ha fatto conoscere e apprezzare la splendida cittadina etrusca in tutto il mondo.

Insieme a lei anche la nostra Chef Stellata Silvia Baracchi, legata da un’amicizia ormai consolidata con Frances Mayes: alcune delle ricette all’interno di “Under The Tuscan Sun”, ma anche nei libri scritti successivamente, sono infatti di Silvia Baracchi, Chef e Maitre de Maison del Relais.

Da questo sodalizio sono nati i nostri corsi di cucina “Under The Tuscan Sun”, che sin da subito hanno riscontrato un incredibile successo, grazie alla perfetta combinazione di professionalità e divertimento.

Sono numerosissime le location scelte dagli autori della trasmissione sia per far ammirare al pubblico le bellezze artistiche e paesaggistiche che Cortona possiede, sia per scoprire curiosità ed eccellenze artigiane e culinarie del territorio: da Villa Bramasole alle sale del Museo Maec, passando per il quattrocentesco palazzo Alfiero Venuti.

La puntata, girata la tra fine settembre e i primi di ottobre, andrà in onda a inizio 2019.

In attesa di vedere Frances e Silvia sulla tv americana, che ne dite di cimentarvi anche voi con la cucina toscana?

 

Il Fascino dell’Autunno in Toscana

Il Fascino dell’Autunno in Toscana

Autunno in Toscana

Ph: @facongi88 – Instagram: www.instagram.com/p/BoPLyD2B-UZ/

Cosa fare in autunno in Toscana: le nostre proposte

La stagione autunnale è ideale per concedersi un weekend in Toscana: i mesi di settembre e ottobre sono particolarmente affascinanti perché la prima luce autunnale colora la campagna di riflessi dorati, mentre i boschi si tingono con le mille sfumature calde del foliage, uno degli spettacoli più belli da ammirare in autunno in ToscanaIl tempo è spesso ancora mite e le folle che riempiono le città d’arte nei mesi primaverili ed estivi si diradano: tutti ottimi motivi per organizzare una vacanza tra borghi, colline e pause gastronomiche.

  1. IL FOLIAGE

Sapevate che la Toscana è un bosco? Lo è almeno per metà: con 1 milione e 200.000 ettari è una delle regioni italiane con maggiore superficie boschiva.

Passeggiare nelle foreste che si tingono di mille colori è un’esperienza unica…ancora meglio se si conclude l’escursione con un pranzo a base di piatti tipici toscani, abbinati a tutto quello che questa stagione più offrire, come vino, olio extravergine di oliva e tartufo.

Qualche suggerimento?

Le Foreste del Casentino sono magiche in ogni periodo dell’anno, ma durante il periodo del foliage lo sono ancora di più: un incanto di colori dorati, rossastri e marroni si dispiega dalle chiome degli alberi e si appoggia lieve sulla terra, come in un incantesimo.

 

  1. SAPORI D’AUTUNNO

L’autunno è l’occasione giusta anche per riscoprire alcune delle eccellenze tipiche del territorio: concedetevi una sosta durante le vostre visite negli incantevoli borghi medievali toscani per immergervi completamente nei sapori autunnali di questa terra.

Novembre è sicuramente il mese dell’olio nuovo, solitamente degustato con la classica fettunta, la fetta del pane toscano, abbrustolita e condita con aglio e olio d’oliva, il modo migliore per apprezzarne il gusto unico.

L’autunno porta con sé anche i primi assaggi del vino novello, prodotto con l’uva raccolta tra la fine di agosto e settembre. Il vino novello è perfetto per accompagnare formaggi e salumi, altra eccellenza toscana, che potete trovare tutto l’anno.

Non dimentichiamoci poi dei prodotti del sottobosco, come i funghi, i tartufi e le castagne con i quali vengono preparati moltissimi piatti, a partire dai semplici crostini con i funghi alle fettuccine coi tartufi bianchi, dalle “caldarroste” al castagnaccio.

 

  1. UN AUTUNNO DI BENESSERE

L’autunno è la stagione del romanticismo: nei primi giorni di freddo, i vapori delle calde e benefiche acque termali si fanno intensi e trasformano l’ambiente rendendo tutto magico.

E allora perché non concedersi del tempo per lasciarsi coccolare?

LA THESAN ETRUSCAN SPA del Falconiere è un luogo avvolto dai profumi inebrianti di erbe e fiori officinali per risvegliare tutti i vostri sensi attraverso l’armonia dell’ambiente i profumi e i sapori Toscani.

Qui potrete concedervi l’esperienza unica della nostra vinoterapia grazie ai moltissimi trattamenti offerti: imperdibile l’inebriante bagno DiVino a base di estratti di vino rosso, per stimolare la circolazione e levigare la pelle come fosse seta.

Il tutto assaporando un calice di vino rosso Baracchi.

 

  1. BORGHI MEDIEVALI

Partendo dalla nostra splendida Cortona, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Arroccati sulle colline toscane, sorgono alcuni dei borghi più suggestivi d’Italia: dal fortilizio medievale di Anghiari al profilo inconfondibile del centro storico di San Gimignano, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco, fino a Volterra, affascinante per le sue caratteristiche medievali che coesistono con testimonianze di epoca etrusca.

Vi aspettiamo al Relais Il Falconiere per la vostra vacanza d’autunno!

Pin It on Pinterest