Le pietre di Cortona e dei borghi medievali di Umbria e Toscana raccontano le tradizioni, il folklore e la storia di una terra unica:  nel 1211, il Santo della Pace, San Francesco,visitata la città di Cortona, si trasferì a Le Celle, luogo incantevole e spirituale, dove dimorò il tempo necessario a edificare una piccola e umilissima struttura conventuale. Cortona vi pone così  tra le mète Francescane più importanti insieme a La Verna e Assisi.
La vicinanza a moltissime tra le più belle e significative destinazione della Toscana, come Arezzo patria di Guido Monaco, inventore del Tetragramma e delle note musicali, la Val d“Orcia con i suoi panorami mozzafiato, fa di Cortona una mèta unica ed imperdibile.